• HOME
  • CHI SIAMO
  • MANUELE
  • IL VOSTRO SPAZIO
  • LINKS AMICI
  • CONTATTACI
  • IL LIBRO

MESSAGGI

PAROLE DI AMORE PER I SUOI CARI



06.04.2004

La casa di Dio il tuo cuore



Fratello mio, è proprio il tuo pensiero che cerca Dio per confidarsi. Ricorda che la comunione è un dono immensamente colmo di benedizione magica verso gli uomini e a quelli di buona volontà, rende liberi e pronti a migliorare le scelte.

La casa di Dio è il tuo cuore dove abitano meraviglie e fantasie nascoste, tanti sentimenti e tante sensazioni, ed io abito lì con te e pronto sono sempre ad ascoltarti, per aiutarti e per dimostrarti il mio amore. Confida tutto in Dio e avanti tu vada nel rito della comunione.

Miei cari genitori, un saluto pieno di pace e di amore, uno sguardo nel profondo cuore di speranza dove il mio volto contempla il vostro. Un magico sorriso che faccia tramutare la serietà e nostalgia nella gioia di vivere e quella che essa significa. E un mondo di fiori luccicanti che sprigionano scintille del mio amore che, trasformandosi in profumo, voi miei genitori amati, sappiate inalarlo fino a farlo arrivare alla vostra anima e questa vi conferma che io sono con voi.

Mamma, ti amo immensamente. Devi essere positiva, fare le cose con calma e non devi stressarti; la calma interiore è importante; devi sorridere, e dico questo anche papà. Voglio armonia, perché so che è questo che voi volete; voglio amore, pace, perché è questo che desiderate; voglio forza positiva, speranza nel bene di Dio nostro Signore, fede vera, pura, potente,ricordatelo sempre.

Papà, ti amo enormemente e ricorda che bisogna avere tanta fede in Dio e confidarsi con Lui, che ascolta meglio di tutti, perché è il Creatore. Sprigiona la gioia dentro, scambia le parole, gli sguardi con gli altri, guarda il mondo che ti scappa dalle mani se non sei sveglio, non annientare l’esistenza, vivi in serena armonia. Ti voglio forte, papà, vivi le tue esperienze, da imparare c’è sempre.

Mamma, trasmetti a papà, aiutalo, insieme chiudete la porta, uscite fuori, toglietevi le catene di ogni giorno.

Il pastore è felice se ama le pecore; se il pastore giustifica le sue insoddisfazioni perché ama le pecore, non le ama ma, in realtà, fa quello che non vuole fare. Non importa il lavoro, l’attività ma il pensiero che l’accompagna.

Vi mando un bacio immenso, fiori profumati, incensi celesti come quelli che gli Angeli portano a Maria per rendere puro il suo aroma di Madre.

Amore.

Manuele





Back to top Indietro Torna su Torna su Torna alla Home Page Torna alla Home